Milano non chiamarmi amore

Non è che non mi piaci, è che non riesco ad amarti.
Facciamo l’amore da anni ormai, prendo un treno e vengo da te, passeggio tra le tue strade, rimango fin quanto riesco. Un giorno al massimo, una notte tra le braccia di un uomo che non sarà mai mio, di cui non sarò mai sua.
Mi chiama l’arte assente dalla provincia, una passeggiata in un museo che mi dà l’ossigeno necessario a sopravvivere a tutto il resto.

Poi a chiamarmi qui è il lavoro, e subisco il tuo fascino quotidianamente. Ma rimango pendolare, sedotta dalle luci, eppure torno sempre alle radici, a “casa”, da quell’uomo che è sempre ragazzo, che amo da quando sono bambina.

E ora, che ti abito da un anno, non ho ancora cambiato residenza. Né lo farò. Ho un bilocale che pago troppo, ma meno di tutto il resto.

Mi costi irragionevolmente, mi dai molto meno di quanto io ti do.

milano non chiamarmi amore mio

È che mi piaci, ma non mi lasci il tempo di lasciarmi andare.
Puoi dire di conoscermi se nemmeno sai quanto sono bella quando perdo la testa davvero?
Biasimo le decine di donne che sul tuo abaco hanno simulato il piacere mentre erano con te. Come faccio a saperlo? Da tutti gli sbagli che fanno le tue mani, dalla fretta, dal suono del cellulare lasciato acceso durante l’amplesso.

Torno sempre a casa, per come sa amare la bocca di un ragazzo di campagna.

Perché poi vedo il cielo di notte, così pieno di stelle, e finisce che mi commuovo.

(È che non faccio che ripetermi che ti amo, ti amo, ti amo. Eppure non so dirtelo. Eppure mi spaventa se a dirmelo sei tu, eppure mi uccide quando non me lo dici più.)

È che non mi permetti di viverti appieno. Non l’hai mai fatto. Passeggio da sola e finisco nelle strade secondarie, e vorrei sapere non ricordare. Perché lì è dove per un attimo mi hai preso la mano, conosco questi passi perché sono quelli in cui sono stata condotta da un amante che mi vuole segreta, lontana da sguardi. Come faccio a perdonarti, bella Milano?

Milano che mi hai mentito e presa in giro, Milano che mi hai fatto promesse che non avevi davvero intenzione di mantenere, Milano che hai i suoi occhi.

Ce l’avrai con me, soltanto perché sceglierò le stelle?

 

paragrafo blossom

“Ho passato con lui tutta la vita, stava con me anche quando non c’era. Nella mia testa io dormivo con lui e con lui mi svegliavo la mattina. Tutti questi anni non ho mai cessato di amarlo, è stata una cosa bella ma insopportabile.
Gli amori impossibili non finiscono mai, sono quelli che durano per sempre.”

(Consigli per il cuore: guardatevi Mine vaganti di Özpetek se non l’avete già fatto, altrimenti riguardatelo).

3 Comments

  1. Tu pensa che nel ’92, io militare, vengo destinato alla città di Milano… Avevo detto ovunque tranne che a Milano e dove mi mandano?…. Prima volta che prendo la metropolitana ho fatto la figura del ragazzo di montagna (libera citazione di Renato Pozetto…) e visto un bimbo piccolo, zingaro con il suo flauto salire, suonare, chiedere educatamente soldi e poi scendere, ho esclamato (credo a voce alta…) ” Eh la Madonna!!!” (proprio alla Pozzetto…)… Gli occhi dei presenti addosso a me che ero in un angolo e in divisa e memorabile figura di m….. Questo il mio primo approccio con Milano… Poi ci siamo conosciuti e ci siamo amati e odiati, per mille motivi… ora siamo distanti da tempo… e forse stiamo bene così entrambe….

    "Mi piace"

  2. Milano…o la si ama o la si odia…io sono bergamasca…a Milano da 21 anni, adoro Bergamo ma non ci vivrei assolutamente più. Odio la mentalità di provincia, il pettegolezzo, il ‘ci si conosce tutti’.
    Adoro il mio beato anonimato milanese e trovo che, specialmente negli ultimi anni, Milano sia ancor più meravigliosa e affascinante. Ognuno vede le cose a suo modo è vero…un abbraccio Laura

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...