Largo alle pippe mentali

Basta essere pretenziosi, basta pippe mentali. La gente mi dice che perché un blog vada letto andrebbe fatto su un argomento ben preciso. E hanno ragione, dannazione se hanno ragione! Il problema è che io ci ho pensato di cosa potrei parlare, in modo da non finire nella miriade di blog che parlano di fatti personali, ma sono arrivata a una alquanto triste conclusione: non potrei parlare di nulla.

pippementali

  • Vi parlo di libri, sul serio? Ma vi interessa? Io lo faccio anche eh. Però poi non lamentatevi che sono noiosa, è colpa della mia laurea in lettere. Ogni tanto mi parte la parlata da critica e chi mi ferma più. Insomma, NO, non vi parlerò di libri, o perlomeno non soltanto di quelli.
  • Di cibo? Perché sì mi piace fare da mangiare, e anche tanto. E solo Dio sa quanta fantasia (e colpi di culo) ho in cucina quando, aprendo il frigo, inizio a mischiare ciò che ho dando vita a meravigliose ricette. Ma se davvero avessi voluto farlo, sarei andata su Giallozafferano, no?
  • Di serie tv? Ultimamente faccio solo quello: guardare serie tv, e devo dire di avere un ottimo curriculum a riguardo. Roba che ti trovi in vacanza in Croazia, e quando i tuoi genitori ti chiamano al telefono per sapere come stia andando o cosa hai fatto i quei giorni, non puoi mica dirgli che hai speso 13 ore per vedere la prima stagione di Orange is the new black. Comunque sia ci sono siti specializzati in recensioni, quindi non vi servo per niente, neanche in questo caso.
  • Di sesso? Dai, non fatemi arrossire. E poi, soprattutto, sto cercando lavoro al momento, non vorrei essere fraintesa.
  • Di film, di gelati, di programmi orribili che danno su Real Time e che creano dipendenza? Dai, non sono nessuno per farlo. Ci vogliono certe qualità, per farlo.
    pippementali

Morale? Non vi posso parlare di nulla. Le mie uniche qualità sono il cinismo, un po’ di sano pessimismo e depressione e l’essere buffa (qualità che chiamerò “buffosità”). Il guaio è che la buffosità non ti fa diventare famosa o ricca, ma neppure ti permette di sopravvivere in un tale mondo, neppure nel world wide web. Sono inutile, ma realista.

Insomma, nessuno leggerà mai i miei post, o se incapperà in qualcuno di essi, poi scapperà. Quindi, chissene, scrivo quello che mi passa per la mente e, chissà, magari mi servirà pure da terapia.

D’ora in poi, lettori immaginari (Baudelaire aveva i lettori ipocriti, accontentiamoci), via libera alle cose cattive che mi passano per la testa, alle paranoie, ai pensieri tristi. Apriamo le danze.

giphy

(E sì, le immagini le metto alla cazzo, permettemi di essere frivola, talvolta).

Annunci

5 thoughts on “Largo alle pippe mentali

  1. Bhé, alla fine mi hai incastrata…
    E non è poi questo quello che conta?

    Sai ti devo dire però due cose!
    – Io questo problema non me lo sono mai posto e, in un certo senso, mi hai fatto sentire “egoista”.
    – Comprendo molto bene la dipendenza per le serie tv.
    Ciao!

    Mi piace

  2. Io invece tranne rare eccezioni non amo molto i Blog monotematici mentre preferisco quelli generici che parlano un pò di tutto senza pretendere di saper tutto! Quelli monotematici belli belli belli ma poi annoiano!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...