6 tipi di persone che non vorresti avere tra i tuoi contatti Whatsapp

Che bella la tecnologia, che bello poter avere tutti i propri amici sempre con sé. Vero, Whatsapp ha cambiato il nostro modo di comunicare, e ci ha semplificato la vita per molti versi: diventa più facile organizzare una grigliata, informarsi per uscire, decidere che regalo di gruppo fare per l’amico che compie gli anni.

Eppure, non c’è giornata che passi in cui io non pensi almeno una volta: voglio tornare a essere irreperibile. E no, non basta più spegnere lo smarthphone.

Perché, dunque? Perché potresti incrociare sulla tua strada degli individui che fanno un uso abnorme di Whatsapp, dei contatti che sarebbe meglio evitare. Eccoli:

1) IL/LA FIDANZATO/A GELOSO/A

11142723_838176926257202_1102066683_n

La gelosia è una brutta bestia da controllare, ma la tecnologia odierna ha fornito a questa micidiale organizzazione criminale due potentissimi mezzi: l’ultimo collegamento e i tick blu. Ecco allora che i fidanzati gelosi sanno come muoversi sicuri nel loro territorio preferito: la paranoia.

E a costruirsi castelli mentali, sono i migliori: “Cosa ci facevi online nello stesso momento di tizio/a?”. Armatevi di pazienza, ma vi avverto: non servirà a nulla.

IMG-20150727-WA0024-1

2) LO STALKER

Sa che non sei interessato a lui, ha avuto il tuo numero per sbaglio, perché gliel’hai dato proprio tu in un momento particolarmente difficile (erano forse quei 20 minuti al giorno in cui credi nel genere umano con un ottimismo insensato, oppure per un attimo all’inizio eri persino interessato a questa persona, prima di conoscerla bene). Lo stalker, in quanto tale, non ti lascerà stare. Ti scriverà più volte per sapere se il giorno tot all’ora tot sei libero, si accerterà più volte nell’arco delle ventiquattrore su come tu stia, ma soprattutto ti scriverà il buongiorno e la buonanotte ogni santo giorno.

Come liberartene? Dai, diamo consigli, non formule magiche. Sii diretto, diglielo, senza pietà, se necessario passa agli insulti. A volte funziona, il più delle volte invece… Puoi sempre bloccarlo.

escape

Un consiglio da pubblicità progresso: non dare il tuo numero alla leggera.

3) IL GENITORE ANSIOSO

Se siete over 20 probabilmente anche voi siete stati in adolescenza campioni nelle olimpiadi del rientro a casa in sordina. Allora, quando non esisteva né lo smarthphone né WA, era semplice raccontare ai propri genitori di essere rientrati a casa prima del coprifuoco, e di essere filati subito a letto. Ma andate a raccontarglielo oggi: perché allora il vostro ultimo collegamento risale alle ore X, cioè esattamente 73 minuti dopo l’orario-coprifuoco?

Basterà non collegarsi più, semplice, penserete voi allora. Ma sappiamo benissimo che non resisterete ad un ultimo messaggio nel letto prima di spegnere la luce.

mamme-che-usano-whatsapp-744x445

4) IL BUGIARDO

Conversazione tipica con un bugiardo che ignora i principi del funzionamento di WA:

  • Ciao, ma come mai non mi hai risposto a quel messaggio che ti ho mandato due settimane fa?
  • Ah scusa, ma sono stato via qualche giorno, e l’ho visto soltanto ora.

Tieni premuto sul messaggio suddetto, clicca la i cerchiata di “info”: letto DUE SETTIMANE FA.

Come vorresti rispondergli: ma non dire cazzate!

5) IL FOTOGRAFO

Conosciuto anche come “quello che non c’ha lo sbatti”. Perché lui non ha tempo di risponderti seriamente a un messaggio: sta passando la vita a fare selfie o foto al mondo, a tutto ciò che vede, a tutto ciò che mangia. Come riconoscerlo? Alla domanda “Come stai?” lui ti manda una o più foto di lui al mare, al pub, a letto, al cesso. Lui ci tiene particolarmente a farti sapere dove sia, cosa stia facendo, ma no, non aspettatevi di sapere davvero come stia.
20150727_232623

6) QUELLO CHE NON TI RISPONDE

E in questa categoria rientro anche io, quindi ve ne posso fare una fenomenologia completa. Innanzitutto, occorre individuare diverse tipologie di contatti che non rispondono: quelli stronzi, che non ti rispondono perché non intendono degnarti di una parola (messaggi stupidi, persona sgradita, momento inopportuno), quelli che reiterano (lo faccio dopo, lo faccio domani, lo faccio…), quelli che leggono il messaggio e si dimenticano di rispondere.

Ora, la loro esistenza passava dolcemente inosservata agli occhi dei più, prima della peggiore invenzione di tutti i tempi: le demoniache tacchette blu. Ma si può?

14152728294463

Spezzo una lancia in favore di chi non risponde: tra gruppi e fidanzati gelosi e stalker, la nostra giornata passa nel cinguettio del cellulare. È stancante, e impossibile stare dietro a tutto e tutti.

Fate come me, qualche volta il cellulare abbandonatelo in un angolo. E riprendete a vivere.

Ps. Ma prima, condividete questo post con la persona che state stalkerando, forza!

Annunci

One thought on “6 tipi di persone che non vorresti avere tra i tuoi contatti Whatsapp

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...